Nicosia: Città storica

Cipro è come sempre, una delle isole maggiormente frequentate durante i mesi estivi, in particolare la città di Nicosia converge su di se una grande quantità di viaggiatori, interessati alle attrazioni più diverse. Nicosia è la città maggiormente popola dell’isola di Cipro ed è capitale della repubblica. Oggi questa città è l’ultima capitale al mondo a essere divisa al suo interno in due parti ben distinte.

La green line, sin dal 1970 divide l’intera isola in due. Nella parte settentrionale la popolazione  è araba, mentre in quella meridionale greca, la green line passa a tutt’oggi per la capitale Nicosia, ciò contribuisce ad aumentare ancora di più il fascino di questo luogo.

Organizzandovi con il vostro consulente di viaggio potrete pianificare insieme i luoghi più interessanti da includere nel vostro itinerario. Nicosia è oggi una delle città più importanti d’Europa e secondo studi recenti, a parità di potere d’acquisto, è la più ricca di tutto il mediterraneo e la decima a livello mondiale. La parte più importante della città specie per i turisti è l’antico centro storico, circondato da fortificazioni di epoca veneziana.

Tutto intorno alla città antica, infatti, corre un muro e un fossato in cui si distinguono ancora in modo netto i bastioni a forma di cuore. All’interno del centro storico si trova il quartiere di Laiki Geitonia, luogo spesso ritratto da moltissime foto dei viaggiatori. Ricercando Laiki Geitonia in rete, siamo subito sommersi da una grande quantità d’informazioni e d’immagini affascinanti. Al suo interno si trovano grandi case antiche splendidamente restaurate, diventate negozi, taverne e ristoranti in cui sono serviti sia piatti tipici sia internazionali.


Nicosia è il luogo ideale da cui cominciare la scoperta dell’isola di Cipro, in città si trovano diversi musei molto interessanti in cui sono conservati reperti che spaziano dal neolitico al medioevo, fino alla seconda guerra mondiale. Esplorando Nicosia non può mancare una visita al Buyuk Han, situato nella parte araba della città.

Il Buyuk Han è il più grande caravanserraglio di tutta l’isola e dopo lunghi restauri è oggi aperto al pubblico. Costruito nel 1572, il Buyuk Han fu eretto immediatamente dopo che la città fu strappata dagli arabi ai veneziani. Al centro della piazza centrale si trova una moschera per le abluzioni mentre sotto i portici trovano posto numerose botteghe artigiane in cui acquistare oggetti tipici ed anche alcuni bar e ristoranti.

In fine la Moschea di Selimiye è l’edificio simbolo della città di Nicosia, questo particolare luogo di culto fonde in se lo stile gotico francese e quello arabo. La Moschea di Selimiye fu fondata nel 1209 e dopo il completamento dei lavori nel 1326 fu poi convertita in moschea dopo la cacciata dei veneziani, furono tolti tutti i riferimenti al cristianesimo ed eretti i due minareti. Il vostro consulente di viaggio vi suggerirà molti altri luoghi interessanti, così da rendere questa vacanza assolutamente indimenticabile.