Cipro

L’isola di Cipro, un viaggio tra antichità e bellezze naturalistiche

 

Cipro è una piccola isola situata nel Mediterraneo Orientale. Nonostante la sua superficie si estenda per soli 9250 km², si tratta di un’area divisa in due stati: la Repubblica turca di Cipro del Nord e la Repubblica di Cipro. Si tratta della terza isola più grande del Mediterraneo, dopo la Sicilia e la Sardegna e si trova a sud della Turchia e a circa 100 km di distanza dal Vicino Oriente.

La sua posizione geografica le permette di essere una terra ricca di cultura, storia e bellezze naturali da scoprire, ma questa determina anche una controversia ancora aperta a proposito della sua appartenenza all’Europa o all’Asia. Se ci soffermiamo a guardare l’isola dal punto di vista storico e culturale è possibile pensare che l’isola sia uno Stato europeo sotto ogni aspetto (infatti questa considerazione viene confermata dal fatto che Cipro entrò a far parte della Comunità Europea a partire dal 2004). Invece, secondo un’analisi prettamente geografica, appartiene, grazie alla sua vicinanza, al continente asiatico. Anche perché la vicina Turchia, è considerata un paese dell’Asia (escluso per la Tracia). Per questa ragione Cipro è un’isola del Mediterraneo Orientale sia asiatica sia europea, a seconda del criterio con cui viene identificata. Chi decide di visitare Cipro è bene che sappia che il turco ed il greco sono le due lingue ufficiali della Repubblica, ma trattandosi di un ex colonia britannica, l'inglese è abbastanza diffuso, soprattutto nelle zone turistiche.

Visitare questo gioiello del mediterraneo vi permetterà di rimanere colpiti dal suo clima mite, con estati calde ed asciutte ed inverni umidi ma non rigidi. Visitare un posto come questo vi permetterà di vivere millenni di storia: la presenza della civiltà su quest’isola si evidenza da una serie di tracce di antichità che risalgono a circa 10.000 anni fa e che, quindi, appartengono all’età della pietra. Alcuni recenti scavi archeologici hanno portato alla luce diversi insediamenti rurali appartenenti al periodo del Neolitico. Per gli appassionati di archeologia, uno dei ritrovamenti più importanti si trova sulla strada Larnaka, a Choirokoitia. Non a caso, l’Isola di Cipro, era punto di riferimento nel mediterraneo per i rifornimenti di ceramiche e rame durante l’Età del Bronzo.

A partire dal 700 a.C., e per i secoli successivi,  Cipro fu conquistata e dominata da diverse popolazioni: gli Assiri, i Persiani e gli Egizi. Nel tempo tutti questi popoli lasciarono delle tracce del loro passaggio, senza però andare mai ad intaccare la vera essenza dell’isola. Cipro fece anche parte del vastissimo impero romano dal 58 a.C. fino al 330 d.C. La presenza della latinità è testimoniata dall’esistenza di numerosissime costruzioni risalenti all’epoca: diverse chiese e basiliche locali presentano affreschi e mosaici che testimoniano la grandezza del periodo bizantino. Tracce di antichità e scavi archeologici si mescolano con le bellezze naturalistiche di questa terra tra oriente ed occidente, tra mare cristallino e verde incontaminato. Tipici paesaggi del Mar Mediterraneo vi regaleranno un viaggio indimenticabile con i 650 km di spiagge che vi daranno la possibilità di godere del sole e del mare durante i mesi caldi dell’anno.



“LA MAGIA DI CIPRO”