Ayia Napa

Ayia Napa, piccolo comune della repubblica di Cipro tra divertimento e bellezze naturalistiche


Ayia Napa (il cui nome tradotto vuol dire “Foresta sacra”) è un piccolo comune della Repubblica di Cipro. Questo modesto agglomerato urbano conta solo 2900 abitanti, ma si tratta di uno dei posti più ricchi di storia e bellezze naturalistiche da visitare, per chi decide di fare un viaggio in quest’isola del Mediterraneo Orientale.

La sua fama la precede: si tratta di un luogo in cui regna il divertimento soprattutto per il turismo giovanile, esistono tantissime spiagge dove durante il giorno regnano musica e spensieratezza, mentre alla sera il piccolo centro si popola di gente che va in giro per locali e discoteche. Qui ci troviamo nella zona greca dell’isola di Cipro, a pochi km di distanza da Famagusta. Ayia Napa è una cittadina che fino a non molti anni fa era abbastanza sconosciuta al turismo di massa, ma che sta vedendo una crescente afflusso di gente negli ultimi anni.

Ayia Napa, come già detto, è una località abbastanza piccola ed è quindi divisibile in due macro aree: il centro e le spiagge. Queste ultime si trovano tutte relativamente vicine ed una fra le più conosciute è sicuramente Nissi Beach, luogo di incontro di giovani tra bar, locali e lidi balneari. C’è da dire, però, che questo paesino sulla costa non è solo divertimento: fra i luoghi simbolo da visitare ricordiamo il monastero locale. Questo luogo di culto prende il nome dall’icona della Madonna della Foresta sacra custodita al suo interno. Nonostante il nome Ayia Napa risalga al 1366, questo monastero fu edificato nel XV secolo, quando l’isola di Cipro era sotto il dominio della Repubblica di Venezia.

 La storia locale narra di un cacciatore che trovò un’icona miracolosa della Madonna all’interno di una grotta. Questa notizia destò molta curiosità tra la popolazione, ed un numero sempre maggiore di fedeli iniziò a visitare questo luogo. Si narra che l’icona venne nascosta qui durante il periodo dell’iconoclastia. All’inizio del secolo XIV venne eretta la chiesa la cui struttura fu successivamente ampliata dai veneziani a partire dal XV secolo, con l’aggiunta del mulino e delle celle. Durante il periodo ottomano probabilmente fu costruito il frantoio ancora visitabile. Successivamente il monastero fu distrutto, ed oggi rimango delle splendide rovine e alcune costruzioni ancora intere da poter visitare. Si tratta di un luogo dall’atmosfera medievale, qui si respirano storie e leggende che non mancheranno di affascinarvi.

La vita notturna di Ayia Napa è particolarmente attiva: la cittadina cipriota è un pullulare di ristoranti, pub, bar, caffè, locali notturni e discoteche di ogni genere. Il turismo giovanile è infatti in ascesa, grazie anche al raggrupparsi di giovani locali che scelgono questo posto per divertirsi. Nella zona un po’ più collinare ci sono quasi 100 clubs e locali differenti che chiudono intorno all’01:30. Dopo di che aprono le discoteche che iniziano ad accogliere gente a partire dalla tarda notte. Ad esempio qui si trova qui la più grande discoteca dell’intera isola, ovvero il The Castle Club, in cui è possibile spostarsi in 4 diverse sale che suonano musica differente in ognuna di esse. Ad Ayia Napa non manca il divertimento e non mancano le bellezze naturalistiche per chi deciderà di visitare questo piccolo comune della Repubblica di Cipro.