Larnaca

La città di Larnaca, tra bellezze naturalistiche, mare cristallino e storia bizantina


Il piccolo centro di Larnaca si trova nella zona della costa meridionale dell’Isola di Cipro. Si tratta di un’importante meta turistica, grazie soprattutto alle sue spiagge che richiamano molti appassionati del mare e degli sport acquatici. La città conta circa 145.000 abitanti ed è capoluogo dell’omonimo distretto. Questo luogo offre diversi punti di interesse da visitare oltre al suo mare e alle sue spiagge, si tratta di un centro pieno di storia antica e bellezze naturalistiche. Nella parte sud ovest, la città è delimitata da un piccolo lago che d’inverno ospita tantissime specie di uccelli migratori (circa 80 diverse) provenienti da tutta l’Europa, mentre durante i mesi estivi la sua superficie si trasforma in una splendida crosta di sale bianco e luccicante.

La storia della città di Larnaca vede la sua distruzione durante i secoli. Fu poi ricostruita nel corso del periodo bizantino, acquistando il nome attuale. Lo sviluppo della città avvenne a partire dal 1373, da quando i Genovesi la conquistarono. A loro si deve anche la sistemazione del porto cittadino, Skala. Non a caso oggi, il suo bellissimo lungomare, rappresenta un vero e proprio simbolo, fiancheggiato da un viale di palme e costellato di moderni ristoranti e caffè.

Fra i punti di interesse da vedere per chi decide di visitare Larnaca, non possiamo non citare il forte risalente al 1652 ed eretto dai Turchi. La sua posizione a strapiombo sul mare, vale da sola la bellezza del posto. Prima dei cambiamenti politici del 1974, questo forte, serviva a dividere il quartiere greco da quello turco. Il suo ampio cortile interno è oggi luogo di spettacoli e concerti all’aperto durante i mesi estivi, grazie all’aspetto suggestivo rappresentato da questa costruzione.

La città di Larnaca ha molto da offrire ai suoi visitatori. Basta fare un giro fra le sue tortuose stradine del centro per scoprire un gran numero di botteghe di artigiani che sembrano essersi fermate nel tempo. Lungo il centro è possibile poi incontrare la splendida chiesa di San Lazzaro, situata nei pressi del forte di Larnaca. La chiesa di San Lazzaro fu eretta intorno all’890 dall’imperatore bizantino Leone VI. Si tratta del luogo dove fu ritrovata la tomba del Santo. Leone VI chiese che le spoglie fossero trasferite a Costantinopoli, dove nel 1200 vennero trafugate dai Crociati e trasportate a Marsiglia dove tutt’ora risiedono. Questa chiesa rappresenta, oggi, uno dei massimi livelli di arte bizantina sull’intera Isola di Cipro.

Nei pressi del  lago, sorge la magnifica moschea di Hala Sultan Tekke. Si tratta di un importante luogo di culto e pellegrinaggio musulmano ed i suoi minareti sorgono in mezzo ad una ricca vegetazione di palme e cipressi. La moschea di Hala Sultan Tekke contiene, inoltre, al suo interno, la tomba di Umm Haram: si è narrato che questa fosse una zia di Maometto che morì nel 674, ma col tempo si scoprì che in realtà non era che la umile zia del segretario del profeta stesso. Chi deciderà di visitare la splendida Larnaca, potrà scegliere tra storia e cultura, mare e bellezze naturalistiche. Un luogo da visitare, una perla bizantina nella splendida isola di Cipro.